Browsing Tag

SORRIDERE

LIFTING NATURALE A COSTO ZERO: SORRIDERE!
Antiage e bellezza

LIFTING NATURALE A COSTO ZERO: SORRIDERE!

Chi non vorrebbe un lifting naturale a costo zero?

Per vivere a lungo e serenamente, col sorriso sulle labbra, servirebbe un buon corredo genetico, ma non si possono scegliere i genitori.

Quello che possiamo certamente fare è avere relazioni amicali di alta qualità!

E relazioni amorose di primissima scelta.

Costruire un buon carattere è possibile, purchè ci si mantenga fedeli a se stessi e non si finga di esser gentili e cordiali per pura captatio benevolentiae.

Molte delle caratteristiche che contraddistinguono i super longevi nel mondo sono infatti di tipo sociale.

Chi vive a lungo e bene ha spiccate dosi di socializzazione, tiene molto ad amici e/o familiari, ma  è anche capace di liberarsi da relazioni insalubri, malate, con fidanzati, mariti, mogli e affini ed ogni altro parente o amico, di ogni ordine e grado, che mini con evidente danno la nostra salute quotidiana, inquinandola con liti, critiche, o peggio, indifferenza relazionale, ad ogni angolo di giornata.

Insomma, la tribù di cui ci circondiamo, aiuta! E deve esser fatta di rapporti fertili. Di amicizie che ci sollevano l’animo, di consorti che ci aiutano e ci sostengono, anche se non andiamo d’accordo proprio su tutto. I centenari e gli ultracentenari sono di solito alquanto positivi, apprezzano e trovano un senso sia alla vita, che alla morte, la fede aiuta moltissimo e una vita spirituale attiva ci mantiene giovani e capaci di muoverci nel mondo coi nostri doni unici da svelare, in salute o malattia.

Vedere il bicchiere mezzo pieno, cogliere anche nelle situazioni peggiori il buono che ne deriva, lasciare che le nostri parti buone rigenerino quelle meno consone al premio Nobel per la pace, usare i traumi creativamente, son tutte qualità che ci allungano la vita e ce la offrono di una certa apprezzabile, quando non invidiabile, qualità.

Son tratti che non hanno nulla a che fare con la docilità. Spesso questi anziani super sono persone caparbie, orgogliose e disciplinate, che tengono alle loro piccole abitudini salutari e alla loro autonomia.

Non hanno relazioni di dipendenza e dicono chiaro in faccia alle persone ciò che pensano.

Mi viene sempre in mente mia nonna, morta a 100 anni compiuti, che veniva definita da una mia zia decisamente ostile come “una bestiaccia”, ovvero: una persona che non era certo molto diplomatica nell’esprimere il proprio pensiero, eppure non si privava di una fetta di salame nemmeno con il colesterolo alle stelle.

In alcuni casi può giocare a loro favore perfino una vena di narcisismo, che li mantiene saldamente attaccati ad una buona immagine di sé, quindi si prendono cura del corpo, della mente e perfino del guardaroba: la sorella di mia nonna, della cui ultima fase della vita  vi ho narrato lo scorso anno in agosto, si faceva fare sandali modello Chanel su misura, (certo la misura 33,5 è difficile da trovare anche su web) a 94 anni suonati (è morta a 96).

In tutto questo un sorriso, un volto disteso e sereno, la capacità di interagire positivamente con gli altri, son fattori determinanti  per la serenità e il benessere.

Ridere, ridere e ancora ridere!

Vi accorgerete che gli altri ricambiano il vostro sorridere quando ridete e che questo sarà un presupposto per delle relazioni più distese ed appaganti.

Sorridete al barista la mattina,  vedrete la differenza.

Io lo faccio anche quando ho mal di schiena, un mestruo che mi devasta e una mole di lavoro da far invidia ad Atlante, sì la divinità col mondo sulle spalle.

E cambia tutto. Vi farà un complimento, berrete il caffè con grande entusiasmo e l’adrenalina post caffeina vi sembrerà vera e propria cocaina, almeno per qualche ora.

Provate, diventerete un raggio di luce per molti, anziché una nuvola nera e minacciosa da cui gli altri non possono voler altro che sfuggire, prima di esser colpiti da tuoni e fulmini, come nel peggior film horror mai visto.

Se tutto va male, fermatevi un attimo e respirate.

Il sistema nervoso parasimpatico può essere stimolato dal respiro addominale, in pochi minuti: abbassando il diaframma si stimola il nervo vago, che rallenta e rilassa il cuore e distende i lineamenti del volto, un vero lifting naturale.

Allo stesso modo lavorano lo yoga, il tai chi, la meditazione, il training autogeno e altre tecniche di rilassamento veramente importanti per sostenerci, come quelle che anche io ho appreso alla scuola di Naturopatia a Riza, con utilizzo sensato di olii essenziali, fondamentali per il rilassamento.

Queste tecniche potenziano il sistema nervoso parasimpatico e si possono apprendere a qualsiasi età per praticarle poi nella routine quotidiana, a casa nostra, comodamente impigiamati e sono dei veri e propri antidoti alle tensione, allo stress, all’ansia e al pessimismo.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.